Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Laboratorio di farmacologia clinica cardiovascolare  

Il Laboratorio di Farmacologia Clinica Cardiovascolare si occupa dello studio e della determinazione, nell’uomo, di: -biomarcatori circolanti di disfunzione endoteliale e di  aterosclerosi: dimetilarginina asimmetrica (ADMA) , dimetilarginina simmetrica (SDMA) , rapporto ADMA/L-arginina, LDL ossidate (ox-LDL); -biomarcatori circolanti di stress ossidativo: malondialdeide, idroperossidi, prostaglandina F2a (8-isoprostane) , proteine carbonilate, 8-idrossi-deossiguanosina (8-OHdG).

La determinazione di questi biomarcatori viene condotta  in soggetti affetti da patologie cardiovascolari (ipertensione arteriosa, cardiopatia ischemica) , dismetaboliche (dislipidemie, sindrome metabolica, diabete mellito) ed autoimmuni (artrite reumatoide, sclerodermia, artrite psoriasica, LES) al fine di meglio caratterizzare il profilo di rischio cardiovascolare del singolo paziente.

Una tematica di particolare interesse per il laboratorio è lo studio delle modificazioni dei biomarcatori in seguito alle terapie farmacologiche: vengono così studiate le capacita’ dei farmaci di migliorare la funzione endoteliale e di ridurre lo stress ossidativo. In pazienti con patologia cardiometabolica viene anche studiata la capacita’ di interventi di dietoterapia di ridurre le concentrazioni plasmatiche dei biomarcatori descritti, con evidenti vantaggi per la salute del paziente.

 

Principali attrezzature:

  • n.1 Scanning fluorescence detector, mod. 474 Waters
  • n. 2 Pompe mod. 590 Waters
  • n.1 Amperometric detector LC-4C
  • n.1 UV Detector SPD – 10A Shimadzu
  • n.1 Chromato-integrator Hitachi-Merck D-2000
Torna ad inizio pagina