Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Curriculum in Epidemiologia e Biostatistica  

Il curriculum in Epidemiologia e Biostatistica è finalizzato al disegno e all’analisi degli studi per l’identificazione dei determinanti delle malattie, dei fattori prognostici, dei percorsi diagnostico-terapeutici e degli studi condotti nella ricerca clinica. Ampio spazio avrà la ricerca sui sistemi di prevenzione, anche attraverso l’uso di modelli predittivi di rischio di malattia e/o di suscettibilità genetica e l’analisi costi benefici delle varie possibili politiche di prevenzione. Il programma intende fornire una formazione rigorosa in ambito epidemiologico e biostatistico ponendo il dottorando a contatto di problemi concreti emergenti nella pratica sanitaria, clinica e biologica delle varie aree della Scuola di Medicina. In questo contesto si farà riferimento ad una vasta gamma di applicazioni nel campo della epidemiologia e della medicina traslazionale, della  genetica e genomica, delle scienze sociali, dell’epidemiologia clinica con particolare attenzione alle malattie cronico degenerative e professionali. Riteniamo che l'uso critico dell’epidemiologia, della biostatistica e della ricerca traslazionale e dei relativi metodi siano essenziali per la ricerca scientifica di base, nelle applicazioni cliniche e per la diffusione di nuove conoscenze con impatto sulla salute della popolazione. L’acquisizione di un forte background nel campo dell’epidemiologia, della biostatistica e delle discipline correlate, l’apprendimento degli aspetti pratici della conduzione di una ricerca, incluse le modalità di lavorare all'interno di un team multidisciplinare, l’acquisizione di esperienza nella progettazione e realizzazione di ricerche epidemiologiche/traslazionali, l’utilizzo e la stesura di software specialistico, costituiscono gli elementi portanti di questo curriculum. Il lavoro di ogni dottorando sarà documentato da lavori in extenso  e da una dissertazione finale in lingua inglese pubblicati.

Principali linee di ricerca: Epidemiologia descrittiva e relativi modelli interpretativi. Stili di vita ed esposizioni ambientali come fattori di rischio per la salute; Fattori prognostici ivi inclusi fattori genetici e biomarcatori; Indicatori per la valutazione di efficacia ed efficienza degli interventi sanitari; Modelli predittivi di rischio e di suscettibilità genetica per malattie specifiche; Ottimizzazione di politiche di sorveglianza e di screening di popolazione; Controllo di qualità delle procedure di laboratorio; Programmazione ed analisi di studi clinici; Programmazione ed analisi di studi omici;; Metodi statistici per la bioinformatica; Indicatori qualitativi per la valutazione della qualità della vita; Metodi statistici specifici per l'odontoiatria; Gestione di registri di patologia(es: Fibrosi Cistica);

Torna ad inizio pagina